Cronache di viaggio, Europa, Uk e Irlanda
  • Irlanda: dove il clima è una dività

Irlanda: dove il clima è una dività

In Irlanda nessuno saprà dirvi con certezza che tempo farà oggi, ma sopratutto “chi se ne frega”. Per gli irlandesi infatti è scontato che “potrebbe cambiare da un momento all’altro”. Ma questo è solo un ingrediente in più che rende questo paese speciale.  Io sono rimasta folgorata dalle spiagge oceaniche, dalla cordialità e simpatia di questa gente, dalla natura e dagli spazi infiniti dei suoi orizzonti. 

Derrydane Bay - Irlanda

Derrydane Bay – Irlanda

Ma vediamo pezzetto per pezzetto.

1. Il clima! Inutile dirlo, l’avrete letto ovunque, gli stessi irlandesi ci ridono su, ma  quando uscite di casa non potrete mai essere sicuri di quello che la giornata vi riserverà. Sì è vero “4 stagioni in un giorno”, ma non solo.  Ciò che mi ha più colpito è questo stato di rassegnazione (serena) al fatto che improvvisamente tutto potrebbe cambiare. Prima di andare alle cliff of Moher, la signora del BB, alle 11 del mattino – pioveva, c’era nebbia e vento – guarda fuori verso l’oceano, si mette la manina sulla fronte e dice, “beh con questo tempo non potrete vedere niente da lassù, rimandate il più possibile, tanto potrebbe cambiare in qualsiasi momento” . E questo è approssimativamente quello che vi dicono tutti.

Irlanda

Irlanda

Il tempo è Dio: una sorta di mega forza naturale che è impossibile prevedere, ma alla quale tutti dolcemente si confanno.  Ma una nota interessante è che, almeno nel periodo n cui sono stata  lì (fine giugno 2013) la mattina la giornata è stata quasi sempre pessima – pioggia, foschia, vento – ma intorno alle 14, puntualmente, non si sa come, la giornata riprendeva quota e  dalle 16 alle 22 il tempo è stato fantastico, con cieli azzurri e una luce spettacolare, tant’è che all’ora in cui noi italiani andiamo a fare l’aperitivo, gli irlandesi si armano di secchielli e surf e vanno in spiaggia :D

Irlanda

Irlanda

2. Emozionante la possibilità di avere luce, ma una luce bella, fino alle 22.30 di sera.

3. La Musica. Un elemento imprescindibile dell’Irlanda. A Galway c’era musica perennemente in ogni angolo della città. I ragazzi hanno spesso ingombranti borse contenenti strumenti…e la sera anche nei pub non si fa altro che suonare e ballare. Fantastico!

gente-irlanda-cosa-visitare

3. Gli irlandesi. Anche questo l’ho letto più volte, ma confermo: sono un popolo davvero gentile e disponibile. Io aggiungo anche che la sera gli irlandesi si trasformano. Le cittadine sono tutte vivaci, ma dalle 21 in poi c’è uno sciame di ragazzi che camminano per la città, ballano nei pub, chiacchierano e fanno amicizia molto facilmente..bevono tanto, anche questo è vero, sono tutti allegrotti, parecchi sopra le righe, ma veramente molto simpatici. Anche se non masticate la lingua, chiedete, fate conoscenza, loro saranno disponibili e aperti. A suono di Guiness vi risulterà sicuramente più facile ;)

Irlanda e irlandesi

Irlanda e irlandesi

4. Il paesaggio: tutte le cittadine dove siamo stati erano carine e piene di atmosfera – Galway, Killarney, Doolin – tranne forse Cork, nella quale si respira un’aria più metropolitana e a dire il vero un pò più grigia. Non ci sono praticamente autostrade nel paese, spesso sarete circondati da vallate verdi e tantissimi animali, sopratutto pecore. Scenari infiniti e fertili.

Irlanda, nei pressi di Ennysto road

Irlanda, nei pressi di Ennysto road

Nella parte sud-ovest, tra le Cliff of Moher e il Ring of Kerry, mi hanno travolto le spiagge oceaniche, queste distese infinite di spiaggia che definirei surreale. Le maree  fanno ritirare ed entrare il mare continuamente, così le baie assumono riflessi e colori  incredibili. Letteralmente si cammina sul fondale. Anche questa è una bella sensazione, quando schiacci alghette bagnate, che poche ore prima erano sul fondale, o trovi le meduse in fondo alla spiaggia e ti chiedi come possano essere arrivate fin lì, per sciogliersi al sole, capisci che stai camminando su mare :) (almeno io l’ho vissuta così;).

Irlanda, spiagge oceaniche

Irlanda, spiagge oceaniche

 

Share this Story

Related Posts

9 Comments

  1. Cliff of Moher | storieinviaggio

    agosto 5, 2013 at 9:26 pm

    […] un motivo per cui le Cliff of Moher sono le scogliere più famose d’Irlanda. Non c’è che dire: sono una vera meraviglia della […]

    Reply

  2. andre

    luglio 22, 2013 at 12:05 am

    La pioggia fina in Irlanda è un qualche cosa di soprannaturale; non bagna. I capelli assumono una strana sorta di alchimia magnetica e rimangono inerti anche al gelido vento.

    Reply

    • Sunday

      luglio 22, 2013 at 1:23 pm

      Che poesia, Andre

      Reply

    • Erica lav

      luglio 23, 2013 at 1:04 pm

      pioggerellina fina e veloce..neanche troppo fastiosa, vero! Mi sembrava impossibile scrivere un post dove il clima fosse propotagonista, invece mi pare di capire che è davvero particolare e quasi surreale un pò per tutti!

      Reply

  3. Sunday

    luglio 21, 2013 at 5:23 pm

    Anch’io amo l’Irlanda! Ci andai nel luglio 1997 in vacanza-studio. La figlia della mia host family al primo (gelido) sole uscì con shorts e ombelico al vento. E io con la felpa ;-) Non dimenticherò mai la sensazione del vento sull’oceano, alle sette del mattino, dalla scogliera: al mio ritorno mi tatuai un gabbiano sul braccio per ricordare quella sensazione di intensa libertà.

    Reply

    • Erica lav

      luglio 21, 2013 at 5:30 pm

      Siiiii! Libertà, concordo! Guardi il mare, la baia, tutto è potente e poi improvvisamente si calma, splende il sole e c’è questa luce incredibile fino a sera. Sì, gli irlandesi non se ne curano, a proposito di ombelico di fuori..infatti li vedi ognuno per i fatti suoi…qualcuno tutto coperto, altri con scarpe aperte e felpa, altri in pantaloncini ;)

      Reply

      • Sunday

        luglio 22, 2013 at 1:23 pm

        La luce fino a sera tardi è una cosa che ha colpito anche me, così come il cambiamento del tempo atmosferico: passeggiavo per Dublino, un minuto prima c’era un temporale, poi è uscito il sole, poi le nuvole, e tu sei vestita a strati come una cipolla e togli e metti :D E metre notavo questo camminando per O’Connell Street, ecco che mi passa accanto nientemeno che Luca Giurato: certo, perchè uno viene a Dublino e spera di incontrare Bono Vox, e tutto ciò che vede è invece Luca Giurato ah ah

        Reply

        • Erica lav

          luglio 23, 2013 at 12:59 pm

          Sì! luce bellissima fra l’altro, questi cieli che si aprono e alle 9 di sera arriva questa bella atmosfera dai colori caldi del tramonto…No, Luca Giurato, no! ahahahah

          Reply

  4. […] L’irlanda è un posto bellissimo e suggestivo, ma per capire subito se è la location adatta a te,  rispondi a queste semplici domande…se la risposta è sì, continua a leggere. […]

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Couldn't connect to server: php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known (0)