Cambiamento
Cambiare oggi! Perchè il giorno per iniziare la dieta è sempre domani?

Cambiare oggi! Perchè il giorno per iniziare la dieta è sempre domani?

“Ciao” –  saluto intanto le persone speciali presenti in questa foto – ma con tutto l’affetto del mondo, non l’ho scelta solo per questo ;). Volevo dare il là in modo leggero ad un argomento che mi preme molto: “perchè il giorno giusto per cambiare qualcosa nella nostra vita è sempre domani?”.

Perché questa brioche con il gelato che vedete nella foto è troppo buona.  E anche se non vogliamo mangiarla perché abbiamo deciso di attivare un cambiamento (come per esempio bannare i grassi), non ce la facciamo. La brioche rappresenta tutte quelle cose, anche se piccole, che generano un tale senso di piacere o quantomeno di non-stress da non permetterci di eliminarle per avviarci verso una felicità più profonda. Un obiettivo più grande.

Queste cose non fanno la felicità magari, ma risolvono un bisogno: alleggeriscono la nostra vita,  creando la cosiddetta “zona di comfort”

Non sono una specialista in materia, ma  in sostanza la zona di comfort  è quella parte della nostra vita dove esistono situazioni conosciute e facili da gestire: la strada che fai sempre, il tuo divano, la tua casa, il tuo lavoro di sempre (che però odi magari). E’ quella parte della tua vita dove non si attivano paure, si vive tranquilli, provando un senso di benessere dovuto all’utilizzo di “un numero limitato di comportamenti per garantire un livello costante di prestazioni, di solito senza un senso di rischio”. Diciamo che la tua zona di comfort ti fa provare piacere (che non è felicità). E così sopportiamo situazioni che vanno “benino” o “maluccio” perché in fondo ci garantiscono di non dover rivedere il nostro senso di tranquillità. Della serie la brioche va benissimo sul momento, ma se per caso avevi deciso di iniziare la dieta, ti allontana dal tuo obiettivo finale, quindi dopo il piacere, ecco puntuale la frustrazione.

Tornando al generale: è vero che la nostra vita è la somma delle nostre scelte. Non è banale,  anche quelle piccole e apparentemente insignificanti fanno la differenza tra chi sarai e chi potevi essere. Una persona più giusta. Una persona più buona. Un professionista appagato. Una persona realizzata nei migliori dei casi. Nessuno sceglierebbe in anticipo la scelta “persona più triste”, “persona che non sta bene con sè stessa” e così via.  E se è vero che non sempre riusciamo a essere lungimiranti sull’effetto che le nostre scelte di adesso avranno sulla nostra vita futura, possiamo invece decidere di cambiare bruscamente direzione quando ci rendiamo conto che qualcosa non va come dovrebbe andare.

Prima di scrivere questo post pensavo di voler parlare del dubbio amletico sul futuro e del cambiamento radicale di vita. E sono finita a parlare di brioche ;) Questo solo perchè  quando vedo intorno a me sconforto e frustrazione per la vita che si conduce, il lavoro che si fa, preferisco  pensare che il motivo siano le nostre scelte e non solo quello che il momento e il luogo in cui viviamo ci impone. Siamo sempre liberi di abbandonare la nostra città, il nostro percorso. Cambiare se qualcosa non ci sta bene. Ma se non lo facciamo é perchè in fondo o ci manca il coraggio o ci lamentiamo senza davvero volere cambiare niente.

A proposito del cambiare vita, uno vorrebbe sapere, “si ok, ma me lo dici come si fà? da dove si comincia?” Leggendo tanti consigli, articoli e suggerimenti di persone che hanno lasciato tutto ho capito che c’è un’unica risposta che va bene per tutti:  non ci sono risposte. Sì, partire, così come avviare un cambiamento, sapendo già cosa avverrà NON è possibile. Se hai deciso di fare questo grande passo, devi buttarti senza la certezza di poter pianificare tutto in anticipo.

Ma il punto è un altro: il tempo. Non sono d’accordo con chi dice che c’è sempre tempo (si ovvio meglio tardi che mai).  Sono convinta che c’è un momento in cui ti rendi conto che il tempo è scaduto. Solo questa consapevolezza aziona la molla. Finché continuerai a dire,  ”aspetto il fine settimana per dedicarmi a ciò che amo” o frasi di questo genere sappi (e in fondo lo dico anche a me stessa) che probabilmente non cambierai mai niente.

Inizia oggi la tua dieta.
Smetti oggi di fumare.
Inizia stasera a fare un’ora di corsa.

Smetti subito di raccontarti cavolate. 

Il giorno giusto per cambiare è oggi. Adesso. In questo preciso istante.

“Ma un’ultima brioche prima di cominciare me la mangio???” NO! ;)

 

Share this Story

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Couldn't connect to server: php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known (0)